Cicloturismo.com
Viareggio
VIAREGGIOONLINE.IT

Viareggio

Italiano
Inglese
Tedesco
Francese
Spagnolo
Olandese
Polacco

Tipologia:

Arrivo: partenza:

N° persone:

N° bambini:

Vacanze a Viareggio

Alberghi Hotel Vittoria

Via Paolina Bonaparte, 240, Viareggio

Maggiori Informazioni
Alberghi Internazionale

Viale Carducci, 30, Viareggio

Maggiori Informazioni

Offerte e Lastminute in Viareggio

Viareggio

Viareggio è una città nota ai più per le sue spiagge ed il suo mare, durante l'estate, ed il fastoso carnevale nel periodo invernale.

Nata come passatempo goliardico, la sfilata di Viareggio si è imposta fin dai primissimi anni come evento di satira politica oltre che di costume. Inoltre, come risorsa in tempi di miseria: la crisi della navigazione a vela aveva lasciato senza lavoro molti artigiani che si sarebbero rifatti proprio inventando i carri.
Ma forse non tutti sanno che Viareggio è caratterizzata, sotto il profilo architettonico, da un aspetto quasi "orientale", grazie ad una serie di guglie e gugliette, cupolette e torrette decorate perlopiù in stile Liberty che emergono qua e là nel paesaggio urbano. Se poi si volge lo sguardo alle ville, agli alberghi e ai locali pubblici tutti decorati in ceramica, sembra di essere a Vienna o a Parigi.
Tale stile così insolito per queste zone affonda le radici nel tardo Ottocento, quando, attratti dalla bellezza del luogo e per fuggire dalla calura estiva dell'entroterra, la fascia più abbiente della popolazione inizò a spostarsi in queste zone ed iniziò a "colorare il paesaggio" con i propri abiti eleganti, gli ombrellini parasole delle signore ed i panciotti impettiti dei signori.
Ed ecco che, verso la fine del IX secolo, sorsero i primi stabilimenti balneari (ovviamente rigorosamente distinti per uomini e donne), un Casinò, un Teatro e diverse strutture ricettive. A creare questi centri di mondanità moderna furono gli stessi "maestri d'ascia" locali che, tralasciando la loro primaria attività di falegnami di barche, si misero a disposizione di architetti e progettisti dando così vita a costruzioni e decori in quello stile "Liberty di legno" (un misto di giapponese e barocchetto) che abbellisce e caratterizza tutt'oggi Viareggio.
La notte del 17 ottobre 1917 un terribile incendio distrusse quasi tutta la città.
I viareggini si misero subito al lavoro, questa volta con pietre e mattoni, restaurando il possibile e ricostruendo il perduto, mantenendo inalterato lo stile. Sorsero in questo periodo il Salone Margherita, l'Imperial, il caffè-concerto Eden e molti altri.

Iscriviti al portale Viareggio

Meteo in Viareggio

Se vuoi conoscere le previsioni meteorologiche per Viareggio, clicca sul nostro link.
Leggi Tutto

Webcam in Viareggio

Le più belle webcam in Viareggio per vedere le più belle immagini  in diretta di Viareggio.
Leggi Tutto

Viareggio in bici

Grazie alle mappe interattive di Cicloturismo.com, puoi conoscere tutti i percorsi stradali e fuori strada da fare con la tua bicicletta.
Leggi Tutto

Social Network